Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Psicoterapia individuale

Psicoterapia individuale

La psicoterapia individuale è un trattamento terapeutico basato sull’utilizzo di metodi psicologici prevalentemente verbali ( i lcolloquio), per la cura o il miglioramento della sofferenza psichica che può manifestarsi come ansia, depressione, problemi relazionali in famiglia, sul lavoro, nelle amicizie, insicurezza, incapacità di prendere decisioni, fobie (claustrofobia, agorafobia, fobia sociale,….), attacchi di panico e altri disturbi della sfera emotiva che possono essere affrontati senza ricorrere a farmaci.
Il paziente viene aiutato a verbalizzare sensazioni, sentimenti, stati d’animo, affetti che si vive ma che non riconosce come propri o che ritiene inadeguati alle situazioni che li stimolano.
La psicoterapia è un processo interpersonale in cui si stabilisce un rapporto di confidenza e fiducia tra psicoterapeuta e paziente, condizione principale per il buon esito di una terapia.

L’obiettivo di una psicoterapia individuale, in genere concordato all’inizio, può andare dalla risoluzione di un sintomo o il raggiungimento di un obiettivo, ad un cambiamento più profondo nella struttura di personalità.

La maggior parte delle psicoterapie individuali consistono in colloqui frontali a cadenza settimanale della durata di un’ora circa

La psicoterapia cognitivista post razionalista, è una psicoterapia che ha come obiettivo quello di aiutare l’individuo a prendere consapevolezza del proprio modo di funzionare. E’ un tipo di psicoterapia che rispetta l’individualità personale e la specificità personale, non lavora infatti per eliminare i sintomi, ma per costruirne la coerenza, per dare significato alla sofferenza della persona e farle riprendere il percorso di vita che la sofferenza ha fermato.
I sintomi vengono infatti considerati come la luce che guida il percorso terapeutico, espressione di un cambiamento da cui si può sviluppare sia una psicopatologia, che una maggiore articolazione (nel senso di una maggiore sofisticazione), dei propri schemi personali.

I tempi di una psicoterapia sono molto soggettivi, in relazione ai tempi individuali, ai problemi affrontati, al tipo di psicoterapia scelta, agli obiettivi che ci si pone.

In generale si può considerare che una durata che va da qualche mese a qualche anno.

S i può decidere di intraprendere una psicoterapia quando ci si vuole conoscere meglio, quando alcune reazioni emotive risultano incomprensibili e/o inaspettate, quando ci si rende conto di non riuscire più a perseguire i propri obiettivi.